Addio a Lee Iacocca, padre della Mustang e salvatore della Chrysler

Sezione Motori

Addio a Lee Iacocca, padre della Mustang e salvatore della Chrysler

iacocca

Se n’è andato oggi, alla veneranda età di 94 anni. Nella sua lunghissima carriera ha segnato il mondo dell’automobile americana, e non solo. Si tratta di Lido Anthony Iacocca. Per tutti, Lee.

Figlio di due immigrati italiani, Lee iniziò la sua carriera nel dopoguerra in Ford. Prima come ingegnere, poi – brillantemente – nel ramo marketing. Le sue efficaci campagne e le ottime idee lo portarono a scalare rapidamente l’azienda fino a ricoprire il ruolo di presidente. Negli anni della sua permanenza in Ford è stato il padre di modelli iconici come la Mustang.

Attriti con Henry Ford II portarono Iacocca a lasciare la Ford e ad accasarsi in Chrysler. All’epoca la Casa era economicamente disastrata, e a lui fu dato l’arduo compito di riportarla in auge. Vendette la divisione europea a Peugeot, acquisì la AMC (che comprendeva il marchio Jeep). Sue furono le intuizioni di lanciare i minivan e le auto a trazione anteriore di piccole dimensioni che si rivelarono un successo durante la crisi petrolifera. Riuscì inoltre a convincere lo Stato americano a garantire per la Chrysler in modo da far ottenere prestiti e sostegno finanziario alla Casa.

Rimasto attivo per tutta la sua vita nel mondo dell’auto e non solo. Per lui, leader tra i leader, le qualità da possedere per guidare un’azienda devono essere curiosità, creatività, comunicazione, carattere, coraggio, convinzione, carisma, competenza e buon senso.

Leggi anche
Jeep, la nuova Grand Cherokee nel 2020 su base Alfa Stelvio?
BMW, benvenuta M8. Di razza pura, V8 e tanti cavalli.
Alfa Romeo Brennero, il mini suv sarà svelato nel 2020?
Smart, addio benzina: dal 2020 sarà solo elettrica

Please follow and like us:
error0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*