BMW M8 Gran Coupè, 4 porte da 305 km/h [photogallery]

BMW M8 Gran Coupè, 4 porte da 305 km/h [photogallery]

Dopo la M8 Coupè, arriva anche la BMW M8 Gran Coupè. Si tratta della versione a quattro porte della tradizionale M8, dedicata a chi predilige il comfort e lo spazio per gli occupanti. La potentissima Gran Coupè sarà disponibile sul mercato da aprile 2020, ma già ora sono state diffuse le immagini ufficiali e le specifiche tecniche.

Nata per prendere il posto della Serie 6 e delle sue versioni M, la BMW M8 Gran Coupè mantiene la linea della versione a due porte. A cambiare è ovviamente la fiancata, più lunga, mentre coda e muso restano sostanzialmente invariate. Sotto al cofano di questa ammiraglia sportiva c’è il poderoso V8 4.4 biturbo introdotto sulle precedenti generazioni di M5 ed M6.

La M8 è disponibile in due livelli di potenza. La versione “standard” eroga 600 cavalli e 750 nm di coppia. Potenza che, sulla M8 Competition, sale a quota 625. Le prestazioni sono da supercar: 0-100 in 3,3 secondi (3,2 sulla Competition) e top speed di 250 km/h. Come al solito, si potrà sbloccare il limitatore di velocità con il pacchetto M Driver’s. In quel caso la M8 potrà toccare quota 305 km/h.

Per diversificare l’offerta e accontentare più tipi di clienti, a Monaco hanno deciso di proporre la BMW M8 Gran Coupè sia in versione a trazione posteriore che integrale xDrive. In questo modo si può privilegiare la guida sportiva e più estrema oppure quella con maggiore aderenza. In entrambi i casi la trasmissione è affidata al cambio automatico a 8 rapporti.

Anche l’elettronica è tarata su vari livelli, in modo da accontentare i guidatori con diversi gradi di esperienza. Si parte di setup più “rassicuranti” fino a quelli più estremi. In particolare la Competition offre anche una modalità per la pista. La Gran Coupè, comunque, non è un peso piuma. Sulla bilancia segna ben 1.980 kg, 95 in più rispetto alla coupè a due porte.

Leggi anche
BMW Concept4, ecco un assaggio del futuro di Monaco [foto]
MotoGP, una BMW X4 M per chi fa più pole
BMW pensa ad una supercar a motore centrale. L’ultima è stata la M1 del 1978

Please follow and like us:
error0

Lorenzo Lucidi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*