Contatti tra Alonso e Red Bull, ma Honda non vuole lo spagnolo

Sezione Motori

Contatti tra Alonso e Red Bull, ma Honda non vuole lo spagnolo

alonso

Quando alla fine dello scorso anno si è ritirato, Fernando Alonso sapeva che il suo sarebbe stato non un addio alla Formula 1, ma un arrivederci. O almeno così sperava. Lo spagnolo non ha mai nascosto di voler correre ancora, ma con la volontà di farlo solo su una monoposto competitiva. E al momento l’unico dei tre top team che potrebbe ospitarlo sarebbe la Red Bull.

Al momento il team di Milton Keynes si trova a gareggiare con una sola monoposto, dato che Pierre Gasly è praticamente sempre non pervenuto. La filosofia della squadra anglo austriaca è quella di privilegiare piloti del proprio vivaio, ma né Kvyat Albon paiono pronti a compiere il grande salto.

Lo staff di Fernando Alonso ci ha fatto sapere che il pilota è disponibile a possibili trattative” ha svelato Helmut Marko. Aprendo uno spiraglio a un possibile approdo dell’asturiano a Milton Keynes. Ma a non volere Nando in Red Bull è la Honda, che da quest’anno fornisce le power unit alla squadra. I giapponesi non hanno dimenticato l’approccio molto critico di Alonso ai loro motori (ricordate il celebre team radio “GP2 engine” nel mezzo della gara di Suzuka?). Insomma, per Alonso si fa dura la strada per tornare su una F1 competitiva.

Leggi anche
Mclaren conferma Norris e Sainz per il 2020
Williams verso il motore Renault: torna la Mclaren-Mercedes?
Red Bull, Horner: “Vettel? Stima e affetto reciproci”
Brawn: “Chapeau alla Ferrari per non aver fatto ricorso”

Please follow and like us:
error0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*