Ferrari 2020: passo più corto e posteriore più stabile (per aiutare Vettel)

Manca ormai meno di un mese al lancio della nuova Ferrari che competerà nel Mondiale 2020 di Formula 1. Le monoposto saranno sostanzialmente simili a quelle della passata stagione: i regolamenti sono rimasti stabili e anche le gomme Pirelli saranno le medesime del 2019. A Maranello hanno comunque deciso di operare alcune modifiche importanti sulla loro vettura, per concretizzare il potenziale mostrato dalla SF90.

La Ferrari 2019 aveva in dote una eccezionale efficienza aerodinamica, con altissime velocità di punta. Di contro aveva grandi difficoltà in curva, senza contare il comportamento molto brusco del posteriore in frenata che tanti problemi ha dato ai piloti. Specie a Sebastian Vettel.

L’obiettivo è quello di aumentare il carico senza ridurre l’efficienza e rendere la vettura più stabile sul posteriore. Per farlo verrà adottata un’ala anteriore maggiorata, musetto in stile Mercedes e sospensione con elemento idraulico (ne parlavamo qui) ma non solo.

Ora nuovi elementi sulla Rossa 2020 sono emersi. In particolare, secondo le indiscrezioni la Ferrari tornerà parzialmente indietro sul fronte del passo. Riducendolo ma senza tornare alla SF71-H. Inoltre verrà accorciata anche la trasmissione (si parla di 30 mm). Questo significherà ridurre leggermente il peso e la superficie del fondo, andando verso un assetto rake.

Una parziale marcia indietro per cercare il compromesso vincente. Ad aiutare Vettel ci sarà poi l’elemento idraulico della sospensione. Che, nelle intenzioni del team di Mattia Binotto, renderà il comportamento in frenata della Rossa meno brusco e più prevedibile.

Leggi anche
Verstappen, rinnovo da record: è il più pagato dopo Hamilton
Ricciardo: “Bello essere accostato alla Ferrari”
Vettel: “La SF70-H col motore della SF90 avrebbe dominato”

Potrebbero interessarti anche...