Ferrari, Binotto: la monoposto 2020 sarà un’evoluzione della SF90

Ferrari, Binotto: la monoposto 2020 sarà un’evoluzione della SF90

Mentre si avvia a conclusione la stagione 2019, gli sguardi dei team si rivolgono verso il prossimo Campionato. Una stagione che abbiamo definito “sperimentale” e su cui la Ferrari punta molto. Non essendo previsti cambiamenti a livello regolamentare, la Rossa potrà contare sulla buona competitività che l’ha caratterizzata dopo gli ultimi aggiornamenti.

Abbiamo fatto molti sforzi per comprendere i punti deboli della macchina – ha detto Binotto – Lo sviluppo è stato costante: non abbiamo apportato miglioramenti solo a Singapore”. Il riferimento è al fatto che, nel circuito di Marina Bay, le Rosse hanno ottenuto il massimo risultato proprio in una gara dove sulla carta partivano sfavorite.

Gli aggiornamenti 2019 sono stati anche un banco di prova per l’anno prossimo, con la vettura del Cavallino che non verrà rivoluzionata. “Penso che molti abbiano copiato la nostra ala anteriore ha poi spiegato Binotto, difendendo una scelta concettuale controcorrente L’auto della prossima stagione sarà un’evoluzione. Penso che avere un’auto con una grande efficienza aerodinamica sia una cosa buona. Non credo che fosse un concetto sbagliato. C’erano altri motivi per cui non abbiamo fatto quello che ci aspettavamo in questa stagione.

Il team principal della Rossa ha poi risposto indirettamente alla Mercedes e a Toto Wolff. Che ha parlato di un sorprendente vantaggio del V6 Ferrari. “Il nostro vantaggio sulla power unitha proseguito Binotto non è eccezionale come si pensa. Abbiamo una buona velocità, ma viene anche dalla macchina”.

Leggi anche
Leclerc: “Mi alzo e penso a vincere. Vado a dormire e penso a vincere…”
Montezemolo: “Leclerc? Con me sentireste più di qualche urletto…”
Hamilton: “Potrei migliorare alcune cose in Ferrari”

Please follow and like us:
error0

Lorenzo Lucidi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*