Futuro BMW: addio alle sportive, largo a elettriche e suv

BMW, nei prossimi anni, sarà costretta a rivedere completamente la propria gamma. Le ragioni sono semplici: il portafogli non tiene conto della passione e spesso i modelli più emozionanti sono anche quelli che incidono di meno a livello di vendite.

Al momento BMW ha una gamma immensa, che si articola in praticamente tutti i segmenti e che si amplia di mese in mese. Non tutti i modelli hanno però lo stesso peso sui bilanci. E, in un momento in cui il mercato si sta rivoluzionando, potremmo assistere in futuro a molti addii.

La Casa bavarese dovrà infatti privilegiare quei segmenti che vendono di più (i suv, di ogni taglia) e le auto del futuro (le elettriche). Per le altre BMW potrebbe non esserci più spazio nella gamma e soprattutto nei conti dell’azienda.

Ovviamente non c’è ancora nulla di certo, ma già circolano i nomi delle possibili “vittime” di questa rivoluzione: la versione cabriolet della Serie 2, la X2, la nuovissima Z4 e le versioni coupè e cabrio della Serie 8 (resterebbe invece la GranCoupè).

In ogni caso BMW non taglierà i rami meno fruttuosi di netto. I modelli appena citati, molti dei quali da poco sul mercato, resteranno in produzione fino al termine del loro ciclo di vita. Rischiando di non vedere mai un’erede.

Potrebbero interessarti anche...