Giulia e Stelvio Racing: più cavalli e aerodinamica da F1

Sezione Motori

Giulia e Stelvio Racing: più cavalli e aerodinamica da F1

A Ginevra gli occhi degli appassionati erano tutti per la concept Tonale.Ma allo stand dell’Alfa Romeo c’erano anche altre novità interessanti. Come le versioni Alfa Romeo Racing di Giulia e Stelvio.

Dedicate alla nuova squadra di Formula 1, che ha preso ufficialmente il posto della Sauber, le due stradali riprendono la livrea della C38 di Kimi Raikkonen e Antonio Giovinazzi. Ma non è solo l’estetica che cambia: ci sono infatti diverse migliorie tecniche studiate per migliorare ulteriormente le prestazioni delle Quadrifoglio.

La base da cui sono partiti gli ingegneri Alfa Romeo (e quelli Sauber) è ovviamente la versione top di gamma con il V6 2.9 biturbo. Che guadagna 10 cavalli arrivando a quota 520 e 600 nm.

A cambiare di più è però l’aerodinamica, studiata dal team di F1. Ci sono molte appendici aerodinamiche in carbonio inserite nella parte inferiore delle vetture. Le più evidenti sono i “baffi” ai lati del muso, ma tutto l’elemento anteriore sotto le prese d’aria e l’estrattore posteriore mostrano un disegno inedito e curatissimo. Molto più accentuato anche lo spoiler posteriore per aumentare il carico.

Le novità non finiscono qui: le Giulia e Stelvio Alfa Romeo Racing montano anche un impianto di scarico dedicato, firmato Akrapovich. Sedili Sparco con guscio in carbonio e freni carboceramici riducono il peso di 28 kg rispetto alla versione standard.

Alfa Romeo produrrà solo 10 esemplari di ciascun modello, tutti con livrea F1 2019.

Please follow and like us:
error0