Mercedes si scusa con i cinesi per la frase di Bottas sui pipistrelli

Pubblicato da mwlsport il

Dopo la polemica di Max Verstappen con il governo mongolo, arriva un altro “incidente diplomatico” in Formula 1. Stavolta il protagonista è Valtteri Bottas, che dopo il GP di Turchia aveva detto che quello della gara era stato il giorno peggiore del 2020 insieme “al giorno in cui qualcuno ha comprato un pipistrello a Wuhan“.

Un’affermazione che non è piaciuta a molte persone, tanto che Mercedes è stata costretta a scusarsi ufficialmente con i suoi sostenitori cinesi per le parole di Bottas:

Cari fan cinesi, come tutti sappiamo, lo sport ci rende emozionanti, in particolare con gli alti e bassi portati da vittorie e sconfitte. La scorsa domenica Valtteri ha avuto una gara dura e deludente, nella quale ha perso il titolo mondiale.

Non aveva intenzione di offendere nessuno davanti alle telecamere subito dopo la gara, di certo non ha mancato di rispetto alla Cina e ai tifosi cinesi. È ancora il Valtteri che tutti conosciamo, si prende cura di ogni fan in Cina tanto quanto noi, augura a ciascuno di voi il meglio e di stare al sicuro in un momento così difficile. Vi auguriamo una buona settimana e non vediamo l’ora di iniziare insieme le gare finali della stagione”.

Categorie: Formula 1

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*