MotoGP: Quartararo allunga a Portimao e stacca Bagnaia

Pubblicato da luca florio il

Dopo la pole position ottenuta tra le polemiche, Fabio Quartararo si prende la seconda vittoria stagionale in MotoGP a Portimao ed abbozza un principio di fuga in classifica. Per il pilota transalpino la gara è stata subito in salita a causa di una cattiva partenza, ma ad uno ad uno ha regolato i suoi avversari andando a vincere in solitaria con un vantaggio di 4.8 secondi da Pecco Bagnaia. Il ducatista è partito undicesimo a causa dell’annullamento del suo giro veloce in qualifica e, dopo un inizio anonimo, ha ripreso i suoi avversari fino al secondo posto.

Sul gradino più basso del podio il campione del mondo in carica Joan Mir su Suzuki. Ai piedi del podio è arrivato Franco Morbidelli, davanti alla KTM di Brad Binder; ottimo sesto posto per Aleix Espargaro su Aprilia, che sembra essere finalmente pronta a scrollarsi di dosso il ruolo di cenerentola della MotoGP. Settimo posto per lo stoico Marc Marquez, al rientro a nove mesi dall’infausto gran premio di Andalusia, che lo aveva visto arrendersi al dolore durante le qualifiche.

Saltando agli italiani, nono posto per Bastianini, nonostante le difficoltà patite nel fine settimana. Tra la dodicesima e la quattordicesima piazza troviamo nell’ordine Luca Marini, Danilo Petrucci e Lorenzo Savadori, quest’ultimo ai primi punti in MotoGP. Caduta invece per Valentino Rossi, in nobile compagnia di Alex Rins, Johan Zarco (questi due nel tentativo di tenere il passo di Quartararo), Jack Miller e Miguel Oliveira, padrone di casa e vincitore della gara del 2020.

In entrambe le categorie inferiori a trionfare è un rookie del team Ajo. In Moto3 Pedro Acosta conquista la seconda vittoria e terzo podio consecutivo alla terza gara mondiale, andando ad eguagliare un record siglato nel 1998. Ormai il nome del sedicenne pilota spagnolo è sulla bocca di tutti e c’è già chi fa paragoni importanti. Il resto del podio canta però italiano con Dennis Foggia, in testa per gran parte della gara, ed Andrea Migno, partito dalla pole.

In Moto2 i pronostici erano invece tutti per il leader Sam Lowes, autore della pole, ma il pilota britannico finisce a terra già alla prima curva lasciando Remy Gardner, Marco Bezzecchi, Aron Canet e Joe Roberts a scambiarsi la posizione di testa. A quattro giri dal termine completa però la rimonta Raul Fernandez che conquista la prima vittoria in Moto2 davanti a Canet, sull’italiana Boscoscuro. Completa il podio l’australiano Gardner, che infila Roberts all’ultima curva. Bezzecchi, il migliore degli italiani, conclude al sesto posto.

La classifica della MotoGP vede quindi Fabio Quartararo a quota 61, davanti a Bagnaia a 46 punti. Terza posizione per Maverick Viñales, letteralmente scomparso in gara, a 41 punti. In Moto2 i due alfieri della KTM Ajo, Gardner e Fernandez, guidano la classifica rispettivamente con 56 e 52 punti. Sam Lowes è terzo nonostante il ritiro di Portimao grazie alla doppietta in Qatar, con 50 punti. Pedro Acosta è in testa in Moto3 con 70 punti, davanti al compagno di squadra Masia, a 39.

Luca Florio