MotoGP: Quartararo vince al Mugello in un giorno tragico

Pubblicato da luca florio il

In un giorno tragico per il Motomondiale a causa della morte di Jason Dupasquier, Fabio Quartararo consolida il suo primato in classifica. Il francese è stato infatti il gestore di una gara che ha visto il suo unico potenziale oppositore, Pecco Bagnaia, cadere al primo giro. Dietro Quartararo si sono stabiliti Zarco ed Oliveira, mentre Miller ha pagato uno scarso feeling con l’anteriore scivolando dietro le due Suzuki. Proprio Mir e Rins hanno aggiunto un po’ di pepe ad una gara piuttosto tranquilla. I due spagnoli hanno infatti recuperato nella seconda metà di gara andando a scavalcare Zarco, ma Rins è scivolato abbandonando la prospettiva del podio. Sul traguardo passano in un secondo Oliveira, Rins e Zarco, ma nel post gara vi è un po’ di confusione. La prima comunicazione assegna una penalità di una posizione ad Oliveira per aver messo entrambe le gomme sul verde, ma la stessa sanzione viene comminata a Rins, ristabilendo il verdetto della pista.

I piloti sul podio omaggiano con la bandiera svizzera Jason Dupasquier.

Arriva quinto Brad Binder, a precedere Jack Miller con Ducati ed Aleix Espargaró su una confermatissima Aprilia. A chiudere la top ten due italiani, Danilo Petrucci e Valentino Rossi, finalmente staccati dai bassifondi della classifica. Per gli altri italiani modeste soddisfazioni. Michele Pirro, sostituto di Jorge Martin per l’occasione, ha terminato tredicesimo a causa di un dritto nella ghiaia che lo ha allontanato dalla top ten. Un solo punto per Lorenzo Savadori, mentre Franco Morbidelli è stato costretto ad un’escursione sulla ghiaia per evitare Marc Marquez, caduto al primo giro. Gara ancora più breve per Enea Bastianini. Il pilota del team Avintia VR46 ha infatti tamponato Zarco durante lo schieramento in griglia, dovendo rinunciare alla gara.

Le classi minori

In Moto2 assistiamo ad una nuova lotta interna KTM tra Raul Fernandez e Remy Gardner, ma all’ultimo giro è l’australiano ad imporsi sul compagno di squadra. Joe Roberts arriva terzo al traguardo, ma a causa di una penalità lascia il gradino più basso del podio a Marco Bezzecchi. Brutto GP di casa per gli italiani, con i soli Tony Arbolino (settimo) e Stefano Manzi (decimo) a finire a punti. Terzo ritiro in quattro gare per Sam Lowes, che dopo la doppietta di Losail sembrava il favorito al titolo. A mantenere alto l’orgoglio nazionale ci pensa la Moto3, con Dennis Foggia che sfrutta la superiorità del suo motore e va a vincere, davanti a Masia e Rodrigo.

Moto2 in azione al Mugello.

Il punto sulle classifiche

Arrivato in Italia con un solo punto di vantaggio da Bagnaia, Fabio Quartararo fa bottino pieno, portandosi a 26 punti di vantaggio dal pilota italiano. Bagnaia (79 punti) è attualmente terzo, superato anche da Zarco (81 punti). Per quanto concerne la classifica costruttori, Yamaha strappa alla Ducati la prima posizione grazie alla quarta vittoria stagionale. In Moto2 Gardner ha guadagnato la prima posizione di Fernandez, ma Bezzecchi è alle loro spalle pronto a sfruttare ogni occasione. Colori Red Bull che dominano anche la piccola cilindrata con Acosta (in ampissimo margine), davanti a Masia e Sasaki.

Luca Florio


0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*