MotoGP: seconda vittoria consecutiva di Bagnaia a Misano 1

Pubblicato da luca florio il

Grosse aspettative sulla Ducati MotoGP e su Bagnaia nel weekend di Misano. Il pilota torinese ha in effetti capitalizzato la pole position cercando di allungare subito. Alle sue spalle il compagno di squadra Jack Miller e Fabio Quartararo. Alle loro spalle risale una terza Ducati, quella di Jorge Martin. Il pilota spagnolo disturba non poco Quartararo, ma incappa in una scivolata che rilancia il transalpino. Quartararo sfrutta il minor degrado della gomma per rifarsi su Miller, in crisi sulla morbida posteriore. Al quindicesimo giro il pilota Yamaha completa il sorpasso. Alle loro spalle c’è un favoloso Enea Bastianini, che ha regolato prima Aleix Espargaro e poi Marc Marquez. Mentre Quartararo ricuce su Bagnaia, Bastianini supera anche il compagno di marca, Miller. L’australiano è in piena crisi gomme e subirà il sorpasso anche da Marquez e Joan Mir.

Nel duello più importante, Quartararo è attaccato a Bagnaia ma l’italiano guida con una precisione assoluta e taglia per primo il traguardo. Alle spalle del pilota Yamaha, primo podio per il rookie Enea Bastianini, finito davanti agli ultimi due campioni del mondo, Marquez e Mir. Una penalità retrocede Mir al sesto posto, dietro Jack Miller, ma avanti a Pol Espargaro. Ottavo suo fratello Aleix su Aprilia, mentre l’unico altro italiano a punti è la wild card Michele Pirro. Appena fuori dai quindici Petrucci, Rossi, Morbidelli e Marini, mentre arriva ventunesimo il rientrante Dovizioso.

I risultati della gara di MotoGP a Misano.

Vince la gara di Moto2 Raul Fernandez, davanti a Remy Gardner ed Aron Canet. I due piloti KTM Ajo continuano a dividersi la piazza più importante e sono ora separati da 34 punti. Fenati domina tutta la fase iniziale della gara di Moto3, ma al giro 14 scivola e sciupa tutti gli sforzi degli ultimi gran premi. Nonostante questo, c’è stata tripletta italiana grazie a Foggia, Antonelli e Migno. Settimo il capoclassifica Acosta. Ultima gara stagionale per la MotoE. Sfida per la gara ed il titolo tra Torres ed Aegerter. Lo svizzero entra duro all’ultimo giro stendendo Jordi Torres. Il titolo viene assegnato sub iudice a Torres, quando ad Aegerter vengono aggiunti 38 secondi. Per lo spagnolo è il secondo titolo consecutivo

La classifica MotoGP vede sempre Quartararo in testa, con 234 punti. Il francese ha minimizzato i punti persi da Bagnaia, a quota 186. Resta terzo Mir con 167. In Moto2 ormai è duello interno in KTM con Remy Gardner con 271 contro i 237 del compagno di squadra Raul Fernandez. Bezzecchi a 190 punti non è matematicamente fuori dai giochi, ma è abbastanza tranquillo del terzo posto visto il ritardo di Sam Lowes. Pedro Acosta è ancora saldamente al comando della Moto3 con 210 punti. Una serie di prove mediocri però non hanno favorito lo spagnolo. Con le due vittorie consecutive di Aragon e Misano Dennis Foggia ha raggiunto Garcia in seconda posizione con 168 punti.

Luca Florio