Thorel: “Piccole FCA con pianale PSA”

Thorel: “Piccole FCA con pianale PSA”

Mentre le altissime sfere trattano gli aspetti più tecnici della fusione tra FCA e PSA, c’è chi comincia già a ragionare in termini di prodotto. Tra questi c’è Gaetano Thorel, direttore generale delle attività del gruppo francese in Italia.

Il manager ha voluto spiegare come assai probabilmente, nel nuovo gruppo, l’architettura dominante nella gamma sarà quella francese. Sui segmenti più bassi PSA – ha detto Thorel – ha piattaforme che le hanno permesso di realizzare i margini più alti in Europa tra tutte le case automobilistiche, quindi trovo ragionevole che queste piattaforme, se la fusione va a buon fine, possano essere utilizzate in futuro anche su alcuni modelli FCA“.

Insomma, niente più B-wide, ma il moderno pianale francese su cui poggiano, tra le altre, le nuove Peugeot 208 e Opel Corsa. Ma per una piattaforma PSA che entra dal basso, ce ne sono altre FCA che resteranno in alto. Il gruppo francese non ha infatti architetture per vetture grandi a trazione posteriore o integrale, di cui la Fiat Chrysler dispone. “D’altra parte, la FCA ha Ram e Jeep e trovo ragionevole che il nuovo gruppo possa usare quelle piattaforme in quel segmento ha concluso Thorel. Ma nel ragionamento potrebbe rientrare anche il pianale Giorgio delle Alfa Romeo.

Leggi anche
L’Alfa Romeo spiega perché non sono stati adottati i full led su Giulia e StelvioFerrari Roma, la “nuova Dolce Vita” del Cavallino [photogallery]
Alfa Romeo Giulia e Stelvio: restyling, ma con la mano leggera

Lorenzo Lucidi