Vettel: “Abbiamo raccolto il massimo. Campionato? Inutile pensarci”

Sezione Motori

Vettel: “Abbiamo raccolto il massimo. Campionato? Inutile pensarci”

Ha chiuso quarto, Sebastian Vettel, il gran premio di Spagna. Nel 5° appuntamento stagionale il tedesco era partito terzo dietro alle due Mercedes e aveva mostrato un eccezionale scatto al via, vanificato da un bloccaggio in curva 1 che ne ha compromesso le strategie. Infatti le gomme del ferrarista si sono danneggiate dando alla Rossa vibrazioni per tutto il primo stint. Costringendo Seb a una sosta anticipata.

“Oggi per come sono andate le cose abbiamo ottenuto il massimo bottino di punti possibili ha spiegato un Vettel che cerca di vedere il bicchiere mezzo pieno – siamo arrivati vicini al podio. Con il bloccaggio in curva 1 ho compromesso la mia gara. Sapevo che non avrei vinto in partenza, ma ho pensato che mettendomi tra le Mercedes avrei potuto sparigliare le carte e lottare meglio con gli altri. Dopodiché io e Charles eravamo su strategie diverse e con la Safety Car queste strategie sono state gettate al vento.

Abbiamo provato a lavorare insieme nel miglior modo possibile ha spiegato il tedesco in riferimento allo scambio di posizioni tra lui e Leclerc in due occasioni – ma ogni volta che proviamo a fare qualcosa tutti ne parlano tanto in seguito e questo non ci aiuta ad essere reattivi al volo. Oggi però credo che non ci siano stati problemi“.

E sul Campionato, e la possibilità di lottare per il Titolo: “Pensare gara per gara? Lo abbiamo fatto finora, per nessuno in questo momento è utile pensare al campionato. Dobbiamo affrontare una gara alla volta, vedremo, chiaramente è un weekend deludente per noi. Non siamo veloci come speravamo, ma dalla posizione in cui siamo possiamo solo reagire“.

Leggi anche
Wolff: “Hamilton? Sogna un Titolo con la Ferrari”
GP Spagna, Binotto: “Ordini di scuderia? Come fai, sbagli”
Mercedes, addio F1? Ecco perché a Stoccarda ci stanno pensando
Nuovo CEO della F1: Toto Wolff in pole position per il 2021

Please follow and like us:
error0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*