Vettel, la power unit della Russia è salva: niente penalità in Giappone

Vettel, la power unit della Russia è salva: niente penalità in Giappone

Sospiro di sollievo per Sebastian Vettel e la Ferrari: la power unit usata dal tedesco nel GP di Russia è salva. Nella gara di Sochi Sebastian si era dovuto ritirare a causa di una perdita di potenza della parte ibrida della sua power unit. Causando, tra l’altro, la Virtual Safety Car che ha innescato le condizioni per la doppietta Mercedes.

Oltre al danno la beffa, in Russia. Ma almeno la vicenda non lascerà strascichi. Il motore di Vettel, con la specifica numero 3, potrà essere usato in Giappone e nella gare che seguono. Senza incorrere in penalità sulla griglia di partenza.

Il timore era quello che fosse necessario sostituire l’intera MGU-K, causando un arretramento sulla griglia di Suzuka. Questa situazione è stata però scongiurata, in quanto basterà sostituire la centralina dell’ibrido per far tornare in funzione la power unit del tedesco. La sostituzione di questa componente non comporta penalità di alcun tipo: pericolo scampato per la Ferrari.

Leggi anche
F1, ecco il nuovo team che debutterà nel 2021
Montezemolo: “Leclerc? Con me sentireste più di qualche urletto…”
Ecco il nuovo circuito russo per il DTM (e che punta alla F1)

Please follow and like us:
error0

Lorenzo Lucidi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*