WorldSBK: Rinaldi ne vince due su tre a Misano

Pubblicato da luca florio il

Dopo aver messo tutti in riga già nelle prove, Rinaldi scappa in gara 1 e gli altri lo rivedono direttamente sul podio. Dietro di lui un raro errore di Jonathan Rea costa al nordirlandese la seconda posizione in favore di Toprak Razgatlioglu. Nella Superpole Race è il pilota turco di Yamaha a tentare la fuga, ma Rinaldi recupera sull’avversario ristabilendo lo stesso podio del sabato. Nella seconda gara domenicale i ruoli sono invece invertiti. Il pilota italiano tenta la fuga ma Toprak ne ha di più e si prende la testa della corsa. Rinaldi tiene a bada Jonathan Rea e prova a recuperare sul pilota in testa, ma senza successo. Così Toprak ottiene la prima vittoria stagionale, davanti a Rinaldi e Rea. In classifica si riduce leggermente il vantaggio di Rea (149 punti) da Razgatlioglu (129), ma perde terreno il terzo classificato Scott Redding (104).

Il numero da Marc Marquez che ha salvato la gara di Rea, che è riuscito a concludere terzo.

In Supersport Aegerter vince entrambe le gare a Misano davanti a Luca Bernardi, l’esordiente sammarinese campione italiano Supersport 2020. Ad accompagnarli sul podio in gara 1 c’è Steven Odendaal. Proprio il sudafricano ha tagliato per primo il traguardo in gara 2, ma a causa del mancato compimento di un long lap penalty ha ricevuto tre secondi di penalità. Retrocesso al quinto posto, sul podio è andato il francese Jules Cluzel. Vincitori della gare dell’europeo gli italiani Manfredi e Taccini. Nella Supersport 300 Adrian Huertas si porta a casa gara 1 davanti al compagno di marca Tom Booth-Amos. Gara 2 è invece l’esempio perfetto di una gara caotica della 300. Tra cadute e rotture, nell’ultimo settore cadono i principali protagonisti lasciando Ana Carrasco festeggiare la settima vittoria nella categoria.

Luca Florio